Geoff Tate’s Greatest Hits For Alex Ruffini’s Birthday Bash // Revolver Club

Il servizio fotografico della serata è stato realizzato da Andrea Marini (Facebook | Instagram).

Geoff Tate ex cantante dei Queensrÿche è venuto in Italia il 22 dicembre presso il Revolver Club di San Donà di Piave. Il cantante ha proposto un Greatest Hits con brani dell’EP Queensrÿche e degli album The WarningRage for OrderOperation: MindcrimeEmpire ed altri.

La serata è iniziata con due gruppi spalla che hanno scaldato gli animi, i N.Ex.U.S. e i Siska, due gruppi italiani che hanno proposto dei loro brani di tutto rispetto.

Nel corso della serata è stato anche reso omaggio ad Alex Ruffini, venuto a mancare quest’anno per un brutto male, fotografo di fama internazionale noto per i suoi scatti alle grandi star del rock mondiale, che ha fatta delle sue passioni per la fotografia e la musica rock la sua professione.

Il locale continua a riempirsi e circa un 300 persone o poco più sono lì in attesa di veder arrivare sul palco Geoff Tate.

In orario, come da scaletta, il gruppo sale sul palco e il pubblico comincia ad acclamarlo.  La sua presenza scenica travolge tutti. Tate ha un modo di porsi verso il pubblico e di muoversi sul palco veramente maestoso, d’altronde viene considerato uno dei più abili e versatili cantanti nel panorama del hard & heavy.

La sua voce e la sua potenza vocale irradiano il locale che canta con lui a squarciagola. Durante il concerto non mancano i ringraziamenti di Geoff Tate per l’accoglienza che riceve ogni volta che viene in Italia come il grande successo avuto sempre quest’anno a Genova e in Toscana. E dopo l’augurio di buone feste e di un buon fine d’anno a tutti riparte con la sua scaletta.

Il pubblico lo acclama e le incita canta e urla con lui, c’è una prevalenza maschile ma le donne che sono nel pubblico non fanno mancare la loro voce nel cantare.

L’atmosfera all’interno del locale è veramente magica e travolgente, il gioco di luci e l’acustica che si percepisce rendono solo che omaggio al gruppo e alla voce leggendaria di Tate.

La serata si può definire di grande successo anche perché avere Geoff Tate qua in Italia è veramente un onore, lui che con le sue 4 ottave di estensione si è distinto ed è diventato punto di riferimento per gli artisti della scena heavy metal.

Non vediamo l’ora di poterlo rivedere qui in Italia anche nel 2020.

Adelaide Alaimo