Irene Grandi Power Trio // Auditorium Parco della Musica (Roma)

Il servizio fotografico della serata è stato realizzato da Stefano Ciccarelli.

In un momento come questo, dopo un lungo periodo di pausa dai concerti, si sentiva la necessità di un’artista vivace, allegra ed ovviamente piena di talento che potesse riportare il pubblico alla normalità. È l’identikit perfetto di Irene Grandi che si è esibita nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma davanti ad un buon pubblico, ovviamente sempre rispettando le norme di sicurezza a cominciare dal distanziamento sociale tra il pubblico. Con lei sul palco il suo Power Trio composto da Saverio Lanza alle chitarre e cori, Piero Spitilli al basso e Fabrizio Morganti alla batteria.

Reduce da uno splendido Sanremo dove ha presentato Finalmente Io – brano scritto per lei da Vasco Rossi (insieme a Roberto CasiniGaetano Curreri e Andrea Righi – e dalla recente pubblicazione di un secondo singolo –Devi volerti bene brano che la stessa Irene ha firmato con CurreriRomitelliCasini e Pulli – la cantante fiorentina ha presentato dal vivo uno spettacolo che ha il senso già nel titolo Irene Grandi Power Trio. Tutta la potenza, il coinvolgimento, la poesia della sua voce e il suo “essere rock” nell’anima per un concerto che, attraverso venticinque anni di successi, la confermerà interprete e autrice tra le più dotate.

Sono stati eseguiti quasi tutti i pezzi di 25 anni di carriera festeggiati da poco come brani del doppio album Grandissimo(2019 – Cose da Grandi / Artist First) come appunto Devi volerti bene e Finalmente ioGrandissimo rappresenta i primi 25 anni di questa straordinaria artista, la sua anima plurale – rockettara ma anche cantautrice e interprete raffinata – in sedici brani di cui quattro inediti, sei hit riarrangiate live e sei classici riproposti nelle collaborazioni – nel disco – in duetto con Sananda Maitreya (Terence Trent D’arby), Loredana BertèLevanteFiorella MannoiaCarmen Consoli e Stefano Bollani.