Jovanotti – Jova Beach Party 2019 // Marina di Cerveteri

Il servizio fotografico della serata è stato realizzato da Alessandra Spagnoli (Instagram).

Il 16 luglio è arrivato sulle spiagge di Marina di Cerveteri il party estivo più pazzesco di sempre, il Jova Beach Party! Un evento che va ben oltre un “classico” concerto in un palasport o in uno stadio. Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, dopo il recente tour che l’ha visto esibirsi in più date in ben 67 palazzetti sempre gremiti e con oltre 560 mila spettatori, inventa una nuova formula e trasforma un concerto, in una grande giornata in cui le emozioni, la musica, il ballo e il divertimento, sono il centro di tutto.

Tra le altre peculiarità di questo tour-on-the-beach, sono tanti gli ospiti di eccezione che hanno affiancato Jovanotti. Per la festa laziale abbiamo incontrato il famoso Benny Benassi, il mitico Gianni Morandi e lo storico “supercafone” Piotta.

Tanti gli argomenti e i temi a cuore di Jovanotti come il nostro futuro, l’accoglienza e la sostenibilità. Non a caso è presente il WWF per informare il pubblico oltre ad essere simbolo di garanzia per la cura e il rispetto della location che ospita l’evento. Parlando di futuro, oltre ad una tuta spaziale gonfiabile elemento di scena, “incontriamo” sul maxi schermo il Colonnello Luca Parmitano, astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), che tornerà nello spazio come primo comandante italiano della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) il prossimo 20 luglio proprio il giorno in cui si festeggeranno i 50 anni dal primo sbarco dell’uomo sulla luna.

Il Jova Beach Party è organizzato da Trident per un concept unico, una nuova frontiera dell’intrattenimento proposta in alcune tra le più belle spiagge italiane. Non quelle più note, non quelle da cartolina alla portata di tutti, ma quelle che vanno cercate bene che per arrivarci si cammina un po’. Come recita anche il messaggio che accompagna l’evento:

«La spiaggia è una spiaggia, si potrà prendere il sole, cercare zone d’ombra, fare il bagno, farsi una doccia, giocare, bere e mangiare, e si potrà impazzire!»